Il Fior di latte Bolognese

Se in un ristorante di Bologna come dolce mi viene offerto il Creme caramel arriccio il naso. Per i Bolognesi DOC esiste solo il Fior di latte che, se ben cucinato, è tuttaltra cosa e, in casa mia, si prepara esclusivamente in stampi da budino, le mono porzioni in stampini di stagnola, che ricordano tanto i dolcetti ospedalieri, sono rigorosamente bandite.
L’esperta era mia madre: i suoi Fior di latte, alti, sodi, senza neppure un buchetto erano famosi in tutto il parentado. Ottima cuoca, ma pessima maestra, quando si accingeva a preparazioni particolari era meglio girare al largo dalla cucina, pertanto mi è rimasta la sua ricetta, ma non ho mai assistito all’esecuzione, quindi ho esitato parecchio prima di provare a realizzare per la prima volta questa delizia. Il risultato è stato più che soddisfacente e, sebbene abbia utilizzato uno stampo dai bordi alti, il dolce non si è afflosciato, ma è rimasto stabile anche dopo averne tagliato una buona parte. Nonostante venga da tutti consigliata la cottura in forno, io, seguendo alla lettera la ricetta materna, l’ho cotto a bagnomaria sul gas come si faceva nei tempi passati.

Ingredienti per uno stampo da 1 litro:
1 litro di latte fresco intero
6 tuorli d’uovo
1 albume
150 g di zucchero emolato
1 baccello di vaniglia
la scorza di 1/2 limone bio
Per il caramello:
100 g di zucchero semolato
2 cucchiai di acqua (opzionali)

Esecuzione:
Porre sul fuoco il latte con lo zucchero tenendone da parte un cucchiaio, aggiungere la scorza di limone prelevata con un pelapatate in modo da evitare di togliere la parte bianca amara, la stecca di vaniglia aperta longitudinalmente.
Far bollire lentamente per sciogliere lo zucchero, mescolando spesso con un cucchiaio di legno pulitissimo per evitare che il latte si attacchi al fondo. Dovrà ridursi di 1/3.
Farlo raffreddare e passarlo con un colino a maglie fitte per eliminare le parti solide.
Nel frattempo preparare il caramello con cui fare la camicia allo stampo versando al suo interno 100 g di zucchero che va bagnato accuratamente con 2 cucchiai di acqua (che si può anche omettere). Porre lo stampo sul fornello a fiamma moderata e lasciare caramellare senza mai mescolare. Sorvegliare la cottura senza allontanarsi mai e, se lo zucchero tende a caramellare da un solo lato, girare lo stampo per rendere lo scioglimento uniforme. Quando lo zucchero avrà assunto una colorazione biondo dorato, togliere dal fuoco e girare lo stampo in tutti i sensi per rivestirlo uniformemente con il caramello. Lasciare raffreddare completamente.
In una capiente ciotola montare a neve non eccessivamente ferma con il cucchiaio di zucchero tenuto da parte l’albume, in un’altra ciotola sbattere i sei tuorli, aggiungerli all’albume e sbattere vigorosamente, da ultimo aggiungere il latte freddo e mescolare a lungo. Passare il composto al colino a maglie fitte prima di versarlo nello stampo.
Mettere lo stampo all’interno di un tegame il cui diametro lo superi di una decina di centimetri e sia leggermente più alto, poi versare acqua tiepida sino ad arrivare ad un paio di cm dall’orlo.
Bollore il Fior di latte a bagnomaria per circa 2 ore, lentamente in modo che l’acqua non entrinel dolce rovinandolo. Quando risulterà ben sodo in superficie e uno stecchino uscirà asciutto, spegnere il fuoco e lasciare raffreddare nella sua acqua.
Al momento di servire porre lo stampo in acqua tiepida o direttamente sul fornello al minimo per far sì che il caramello si sciolga, poi con l’ausilio di un coltellino staccare la crema tuttattorno al bordo infine capovolgre sul piatto da portata ed attendere che scenda.

NOTA: la prossima volta userò il mio estratto al posto del baccello di vaniglia per evitare gli anestetici semini neri che riescono a passare anche attraverso le maglie del colino.

13 pensieri riguardo “Il Fior di latte Bolognese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...