Strudel con mele cotogne

strudel cotogne foto

Questo strudel si differenzia da quello classico solo per il fatto che le mele sono state sostituite dalle cotogne che ho raccolto in abbondanza in autunno.

Ingredienti:
Per la pasta:
250 g di farina 0
1 uovo
50 g di burro
40/50 ml di acqua tiepida
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
4 mele cotogne
4 cucchiai di zucchero
50 g di uvetta
Rum qb
1 noce di burro
½ cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaio di pangrattato
un po’ di zucchero per spolverizzare

Esecuzione:
Sbucciare le mele cotogne, tagliarle a dadini, metterle in un contenitore idoneo al microonde, spolverizzarle con lo zucchero e cuocerle per pochi minuti per ammorbidirle un po’. Nel frattempo mettere a bagno nel Rum (o in acqua) l’uvetta per 10 minuti.
Scolarla, versarla in una padella antiaderente insieme alle cotogne, ai pinoli e scottare il tutto con una noce di burro facendo attenzione a non cuocere troppo le cotogne.
Lasciare raffreddare il ripieno e nel frattempo preparare la pasta.
Amalgamare con cura, con l’impastatrice o in una ciotola, 250 g di farina 0, l’uovo, l’acqua, il burro a temperatura ambiente, ed un pizzico di sale fino ad ottenere un impasto morbido, ma non appiccicoso, simile alla pasta per la pizza.
Stendere l’impasto con un mattarello, per renderlo molto sottile dandogli una forma rettangolare e spolverizzarlo con il pangrattato. L’uso di un tappeto di silicone può essere utile per ad arrotolare la pasta al momento di formare lo strudel.
Disporre il composto sulla pasta dopo aver aggiunto la cannella, ripiegare verso l’interno i bordi superiore ed inferiore per alcuni centimetri ed arrotolare chiudendo con cura il lembo superiore. Spolverizzare con un po’ di zucchero semolato, infornare a 200° e cuocere per 15/20 minuti.

Torta rustica con ricotta al cacao, mandorle e canditi

torta ricotta cacao mandorle canditi foto

Non occorre una grande abilità e neppure troppo tempo per preparare questa torta apparentemente rustica ma con un cuore dolce molto gustoso.
L’unica difficoltà la si potrebbe incontrare nello stendere la pasta, soprattutto la parte superiore che, eventualmente, potrebbe essere sostituita dalle classiche strisce della crostata.

Ingredienti per una teglia da 20 cm:
Per la pasta:
300 g di farina 00
120 g di zucchero semolato
1 uovo
15 g di burro
succo di 1 arancia
½ bicchierino da caffè di Rum
latte q.b.
1 pizzico di sale
Per il ripieno:
300 g di ricotta vaccina
50 g di mandorle dolci+ 3 amare
50 g di arancia candita
120 g di zucchero semolato
10 g di cacao amaro
½ bicchiere di latte (se occorre)

Esecuzione:
Setacciare la farina, versarla nell’impastatrice insieme allo zucchero, il sale, il Rum, il burro, l’uovo intero, una parte del succo di arancia ed iniziare ad impastare aggiungendo il restante succo ed il latte poco alla volta sino ad ottenere un impasto morbido ma tale da poter essere steso con il mattarello.
Lasciare riposare la pasta e nel frattempo in una ciotola frullare la ricotta con lo zucchero ed il cacao, preventivamente setacciato per polverizzarlo, sino a renderla cremosa.
Aggiungere le mandorle tritate finemente, l’arancia candita, e tanto latte da rendere la crema liscia e ben amalgamata.
Riprendere la pasta, dividerla in due panetti uno di 2/3, l’altro di 1/3. Stendere il maggiore, rivestire il fondo e le pareti di una teglia in cui sia stata messa carta forno e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta.
Versare il ripieno livellarlo poi coprire con la restante pasta premendo bene il bordo per evitare la fuoriuscita della crema in cottura.
Con uno spiedino o un coltello fare alcuni fori sulla superficie per permettere al vapore di uscire.
Porre in forno preriscaldato a 180° e cuocere per circa 40 minuti.
Lasciare la torta altri 5 minuti nel forno spento prima di farla raffreddare completamente su una grigia.
Conviene prepararla con almeno un giorno di anticipo perché il guscio di pasta migliora con il tempo.

Ciambella esotica (o quasi)

ciambella quasi esotica foto

Dovevo preparare una ciambella per la prima colazione del mattino, ho frugato nella dispensa e nel frigorifero alla ricerca di qualche ingrediente da terminare.
Così è nato questo dolce che, come al solito, ha avuto vita breve.

Ingredienti:
200 g farina 0
35 g di cocco disidratato
250 g di ricotta vaccina
50 g di zucchero grezzo di canna
2 banane (200 g circa)
1 bustina di lievito per dolci
1 bicchierino da caffè di Rum
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di curcuma
un pezzetto di zenzero fresco grattugiato
1 pizzico di sale
succo di limone se occorre

Esecuzione:
Nella planetaria, con la frusta K , montare lo zucchero di canna con la ricotta e il pizzico di sale poi aggiungere le banane spezzettate e continuare a frullare sino a rendere il tutto cremoso. Grattugiare lo zenzero ed inserirlo nella planetaria.
Versare il Rum, il cocco e la farina setacciata con il lievito, la curcuma e la cannella e proseguire con la frusta in movimento sino ad amalgamare bene il composto.
Aggiungere un po’ di succo di limone se dovesse essere troppo consistente.
Cuocere sul fornello medio a fiamma bassa nella Pentola Fornetto per 60 minuti.
Lasciare raffreddare prima di capovolgere la Pentola sul suo coperchio per sformare la ciambella.

Ciambella alle banane con zucchero integrale di barbabietola

Quando faccio la spesa mi piace curiosare tra gli scaffali e ogni tanto mi lascio tentare dalle novità, così tempo fa sono tornata a casa con un pacco di zucchero grezzo di barbabietola di produzione italiana.
Comprarlo si fa presto, poi, però, occorre trovare il modo di utilizzarlo.
Sapevo per esperienza che le banane si abbinano bene allo zucchero di canna e, guarda caso, nella fruttiera ce n’erano alcune quindi ho deciso di sperimentare questo nuovo abbinamento.

ciambella ricotta banana versilia foto

Ingredienti:
2 banane (200 g circa)
250 g di farina 0
80 g di zucchero integrale di barbabietola
1 uovo
100 g olio di semi di Mais
90/100 g di acqua
1 bustina di lievito per dolci
½ bicchierino di Rum
1 pizzico di sale
Cannella in polvere a piacere

Esecuzione:
Setacciare la farina insieme al lievito e alla cannella.
In una ciotola montare l’uovo insieme al pizzico di sale.
Con una forchetta spezzettare la polpa delle banane poi, con le fruste, frullarla insieme allo zucchero sino ad ottenere una consistenza cremosa.
Aggiungere l’olio, l’acqua, il Rum e, quando i liquidi saranno incorporati, versare le polveri e frullare sino ad amalgamare bene tutto.
Spruzzare lo staccante nel fornetto o, in alternativa, imburrarlo ed infarinarlo.
Versare il composto e cuocere su fornello medio al minimo
In alternativa infornare a 180° per 40/50 minuti o sino a quando uno stecchino uscirà asciutto.

Mini plumcake cicciottelli con uvetta e ricotta

Preparati per la colazione del mattino, questi plumcake, risultati molto soffici, sono privi di grassi, la morbidezza è data dalla ricotta.
Avrei voluto farli un po’ più piccoli, ma ho solo uno stampo da 6 pezzi mentre me ne sarebbe occorso uno da 8/10 perciò sono risultati abbondanti.
Nessun problema, ognuno di noi, munito di coltello, ha tagliato il pezzo desiderato. D’altra parte se ne avessi preparato uno con lo stampo grande avremmo dovuto affettarlo.

mini plumcake cicciottelli foto

Ingredienti per 6 pezzi:
250 g di ricotta vaccina
250 g di farina 0
130 g di zucchero semolato
2 uova grandi
50 g di uvetta sultanina
1 bustina di lievito istantaneo
1 bicchierino da caffè di Rum
1 pizzico di sale

Esecuzione:
Nella planetaria con la frusta K stemperare la ricotta con lo zucchero e il pizzico di sale.
Rompere le uova in un piattino per controllarne la freschezza e, sempre con la frusta in movimento, unirle una alla volta alla crema di ricotta. Aggiungere l’uvetta e il rum in cui è stata ammollata per almeno 10 minuti, poi la farina setacciata con il lievito.
Il composto deve risultare piuttosto sodo e ben amalgamato.
Imburrare ed infarinare uno stampo da 6 mini plumcake e, con un cucchiaio versare l’impasto all’interno delle forme.
Pareggiare ed infornare a 180° per 20/25 minuti.

Plumcake con frutta essiccata

plumcake con frutta essiccata foto

Caratteristica di questo dolce è l’assenza di uova ed anche i grassi sono limitati.
La frutta utilizzata è stata preparata da me utilizzando l’essiccatore e conservata in barattoli di vetro a chiusura ermetica.

Ingredienti:
2 vasetti di yogurt bianco intero
230 g di farina 0
130 g di zucchero semolato
40 g di olio di semi di mais
1 bustina di lievito per dolci
5 fichi essiccati
40 g tra fragole kiwi e banane essiccate
1 pizzico di sale
Rum q.b.

Esecuzione:
In una capace ciotola, con l’ausilio delle fruste elettriche, amalgamare lo yogurt con lo zucchero, poi, sempre mescolando aggiungere il pizzico di sale e l’olio.
Setacciare la farina insieme al lievito ed aggiungerli poco per volta nel composto. Ammollare la frutta essiccata in un po’ di acqua poi scolarla. Spezzettare i fichi e metterli a rinvenire in un po’ di Rum poi aggiungere il tutto, Rum compreso, all’impasto.
Imburrare ed infarinare uno stampo rettangolare, versare il composto e cuocere a 175° per 40/50 minuti o sino a quando uno stecchino non esca asciutto.
Lasciare riposare in forno spento per 5 minuti, porre lo stampo su una gratella ed aspettare che il dolce sia tiepido prima di sformarlo.

Plumcake autunnale

plum cake autunno foto

Ingredienti:
125 g di farina 0
125 g di farina di castagne
125 g di zucchero semolato
125 g di ricotta vaccina
3 uova medie
30 g di nocciole
6 noci
30 g di fichi essiccati
1 bustina di lievito per dolci
½ bicchierino di rum
1 pizzico di sale
zucchero a velo per guarnire

Esecuzione:
Tagliuzzare i fichi secchi e ammollarli nel rum.
Nel mixer tritare grossolanamente le nocciole e i gherigli di noci insieme a un cucchiaio di zucchero e al pizzico di sale.
In una terrina capiente montare la ricotta con lo zucchero utilizzando le fruste elettriche, poi, sempre con le fruste in movimento aggiungere le uova una alla volta.
Setacciare le due farine insieme al lievito, aggiungerle al composto poi unire i fichi con il rum e il trito di noci e nocciole e amalgamare il tutto con l’aiuto di una spatola di silicone.
Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake, versare l’impasto e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35/0 minuti.

Ciambella tenera – Brazadela tandra

ciambella tenera

Ingredienti:
300 g di farina 00
300 g di zucchero semolato
3 uova
100 g di burro liquefatto
1 bicchiere di latte
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata i ½ limone
1 pizzico di sale

Esecuzione:

Setacciare la farina con il lievito.
Sciogliere in un tegamino il burro e lasciarlo intiepidire.
Separare i tuorli dagli albumi, unire a questi ultimi 2 cucchiaiate di zucchero, il pizzico di sale e con le fruste montarli a neve non del tutto ferma.
Mettere i tuorli nella planetaria con il restate zucchero e montarli con la frusta a filo. Aggiungere il burro e continuare a montare ancora per un po’.
Montare la frusta a foglia, versare nell’impasto la scorza di limone, la farina ed aggiungere la metà del latte.
Incorporata la farina aggiungere al composto 1/3 degli albumi, mescolare poi fermare la planetaria, aggiungere i restanti albumi montati e proseguire a mescolare con una spatola di silicone. Aggiungere poco alla volta il restante latte sino ad ottenere un impasto morbido.
Imburrare ed infarinare una teglia con il buco centrale, versare il composto ed infornare a 170° per 30/40 minuti.
A cottura ultimata lasciare raffreddare prima di sformare la ciambella.

Torta con farina di castagne e ricotta

torta farina castagne foto 2

Ingredienti:
125 g di farina di castagne
125 g di farina 0
100 g di zucchero semolato
250 g di ricotta vaccina
2 uova
50 g di nocciole tritate
1 bustina di lievito istantaneo
½ bicchierino da caffè di Rum
1 pizzico di sale
latte quanto basta

Esecuzione:
Con le fruste elettriche montare la ricotta con lo zucchero poi aggiungere le uova una alla volta sempre montando.
Setacciare le due farine insieme al lievito, aggiungerle al composto e versare il Rum.
Tritare grossolanamente le nocciole ed aggiungerle mescolando il tutto con cura.
Aggiungere poco alla volta il latte sino ad ottenere una consistenza cremosa.
Imburrare ed infarinare uno stampo, versarvi il composto ed infornare a 180° per 40/50 minuti.

Cipolline all’aceto balsamico cotte in microonde

Prima d’ora le cipolline borettane le avevo sempre cucinate sul fornello, ma, questa volta ho voluto provare ad utilizzare il forno a microonde e il risultato è stato più che soddisfacente: sono bastati pochi piccoli accorgimenti per ottenere in breve tempo e senza dover stare costantemente ai fornelli un contorno gustoso e con le medesime caratteristiche della cottura tradizionale.

cipolline microonde foto

Ingredienti per 4 – 6 persone:
500 g di cipolline borettane in retina
3 cucchiai di aceto balsamico di Modena
3 cucchiai di zucchero semolato
3 cucchiai di olio evo
1 foglia di alloro
sale e pepe

Esecuzione:
Mondare le cipolline dalla pellicola esterna, lavarle, asciugarle, praticare un taglietto a croce nella zona delle radici poi bucherellarle con i rebbi di una forchetta perché possano eliminare con maggior facilità l’acqua di vegetazione.
Disporle in un contenitore adatto al microonde insieme alla foglia di alloro, irrorarle con l’olio e condirle con un pizzico di sale e di pepe. Le cipolline devono essere disposte in un unico strato.
Coprirle e cuocerle per 8 minuti a 720 W.
Versare l’aceto balsamico e lo zucchero e cuocere, sempre con il coperchio, per altri 5 minuti sempre a 720 W.
Con una forchetta controllare la cottura, aggiustare di sale, rimettere il coperchio e lasciare riposare per 15 minuti prima di servire.
Sono ottime anche fredde.