Ciambella romagnola

ciambella romagna

Un’altra ciambella, questa volta appartenente alla tradizione romagnola, facile da fare e il cui impasto non richiede molto tempo.
Adatta soprattutto per la prima colazione, in Romagna veniva servita a fine pasto o nel pomeriggio accompagnata da un buon bicchiere di vino.

Ingredienti:
500 g di farina
200 g di zucchero semolato
60 g di burro a temperatura ambiente
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
2 cucchiaini da the di estratto di vaniglia
scorza grattugiata di ½ limone
1 pizzico di sale
latte q.b.
Zucchero semolato e zucchero a velo per guarnire

Esecuzione:
Nella planetaria, frusta a foglia, mettere lo zucchero ed il burro a temperatura ambiente e cominciare a montare.
Sempre con la frusta in movimento aggiungere il pizzico di sale poi le uova una alla volta.
Setacciare la farina con il lievito e versarla poco alla volta nella planetaria insieme alla buccia grattugiata del limone e all’estratto di vaniglia.
Aggiungere poco alla volta il latte : l’impasto deve restare sodo e modellabile.
Rivestire di carta forno una teglia e porvi la ciambella dopo averle dato una forma ellissoidale.
Spennellare la superficie con un po’ di latte, cospargerla con zucchero semolato, poi setacciarvi sopra lo zucchero a velo.
Infornare a 180° per circa 35/40 minuti.