Strudel di patate e tonno

Avevo in frigorifero un rotolo di pasta sfoglia che si avvicinava a grandi passi alla scadenza, ma nulla di particolarmente appetitoso con cui farcirlo.
La fantasia non mi manca, quindi, dopo una breve escursione in dispensa, ho deciso di utilizzare come base le patate, che non mancano mai.
Lo strudel è piaciuto, volendo trovare un difetto direi che l’interno è risultato un po’ troppo morbido, la prossima volta aggiungerò un ingrediente che dia un po’ di croccantezza e sapidità come le olive o qualche gheriglio di noci.

Strudel patate foto

Ingredienti:
230 g di pasta sfoglia pronta
350 g di patate pesate crude
1 uovo
80 g di formaggio spalmabile
1 scatoletta di tonno sottolio da 160 g
sale, pepe, noce moscata

Esecuzione:
Lessare le patate nel microonde dopo averle bucherellate o a vapore, sbucciarle e, ancora calde metterle in una ciotola capiente e schiacciarle con l’apposito strumento. Evitare di frullarle perché diventano troppo cremose.
Scolare il tonno dall’olio, sbriciolarlo, aggiungerlo alle patate insieme al formaggio spalmabile.
In una ciotola rompere l’uovo, salare, pepare, grattugiare la noce moscata e, con una forchetta sbattere poi versarli sulle patate.
Servendosi di una spatola di silicone amalgamare bene il tutto.
Srotolare la pasta sfoglia tolta dal frigorifero una decina di minuti prima dell’uso, spalmarvi sopra la farcitura lasciando liberi i bordi, con l’aiuto della sua carta arrotolarla, saldare bene i bordi per evitare la fuoriuscita del ripieno, poi praticare sulla superficie dei fori per permettere la fuoriuscita del vapore in cottura.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 30 minuti.
Lo strudel di patate può essere gustato sia tiepido sia freddo.
Se conservato in frigorifero intiepidirlo prima dell’uso per ridare croccantezza alla pasta sfoglia.

Spuntature di maiale con patate

spuntature maiale foto

Il loro nome ufficiale è costine, ma non a Bologna, qui noi le chiamiamo spuntature o, in alcuni casi costolette.
Non è certamente un piatto raffinato e tanto meno dietetico,ma assai gustoso e, una volta tanto, si può anche accontentare la gola, tanto più che in cottura le spuntature perdono una parte del loro grasso. Inoltre, cosa da non sottovalutare, il loro prezzo è contenuto e, con l’aggiunta delle patate, possono diventare un pranzo completo.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di spuntature di maiale
1 Kg di patate
4 cucchiai di olio evo (in alternativa olio di arachidi)
2 spicchi di aglio
salamoia bolognese (in alternativa sale, pepe, aghetti di rosmarino)

Esecuzione:
Lavare, asciugare, sbucciare e tagliare a tocchetti non troppo piccoli le patate, disporle in un unico strato in una teglia dai bordi alti rivestita di carta da forno, cospargerle con la salamoia ed irrorarle con l’olio. Aggiungere gli spicchi di aglio privati della pelle.
Insaporire anche le spuntature con la salamoia e disporle sopra le patate.
Infornare a 180° e cuocere per 30 – 40 minuti controllando che la carne non si abbrustolisca troppo.

Coniglio sugo di pomodoro e patate

coniglio patate e pomodoro

Ingredienti per 4 persone:
1 coniglio di circa 1 kg
500 g di patate
5 cucchiai di olio evo
1 rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
qualche foglia di salvia
2 spicchi di aglio
salamoia bolognese q.b.
½ bicchiere di vino bianco secco
½ bicchiere di salsa di pomodoro
1 bicchiere di aceto
acqua q.b.
sale e pepe

Esecuzione:
Tagliare a pezzi il coniglio e metterlo a bagno per 30 minuti in acqua e aceto, asciugarlo, metterlo in una casseruola per pochi minuti facendolo andare a fuoco vivace per eliminare parte del siero della carne.
In un tegame soffriggere a fuoco moderato l’olio e l’aglio poi unire la salvia, il rosmarino, l’alloro e il coniglio massaggiato, per insaporirlo, con la salamoia bolognese.
Rosolarlo e cuocerlo. Dopo circa 30’ aggiungere il vino e lasciare evaporare.
Coprire con un coperchio e dopo altri 10 minuti aggiungere la salsa di pomodoro e le patate pelate e tagliate a pezzi; Pepare aggiustare di sale ed eventualmente aggiungere un po’ di brodo se dovesse risultare troppo asciutto.
Incoperchiare e cuocere per altri 20 minuti o sino a quando le patate non siano cotte.