Lombo di maiale al sugo di cipolle

lombo cipolle foto

Questa è una pietanza facile da preparare anche se richiede tempo per la cottura. Ha però il vantaggio di poter essere cucinata con un giorno di anticipo, quindi è pratica quando si hanno ospiti. Inoltre, lasciando la carne nel sugo si insaporisce ulteriormente.

Ingredienti per 4 persone:
800 g. di lombo di maiale
2 spicchi di aglio
5-6 foglie di salvia
2 grosse cipolle dorate
1 dl di aceto di mele
½ cucchiaio di zucchero
5 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Esecuzione:
Con la punta di un coltello affilato, in alcuni punti del lombo, fare delle incisioni profonde 2-3 cm ed inserire le foglie di salvia, poi legare il pezzo con lo spago da cucina per fare sì che, cuocendo, resti in forma.
Strofinare la carne con un pizzico di sale, scaldare in una pentola i 5 cucchiai di olio con gli spicchi di aglio e rosolarla da tutte le parti sino a doratura.
Nel frattempo lavare, spellare ed affettare finemente le cipolle.
Togliere il lombo dal tegame appoggiandolo su un piatto, versare le cipolle, stufarle a fiamma bassa per una decina di minuti.
Togliere gli spicchi di aglio, salare, pepare e rimettere la carne nel tegame insieme alle cipolle.
Coprire e proseguire la cottura per 20 minuti.
Sfumare con l’aceto, lasciare evaporare parzialmente, aggiungere lo zucchero, mescolare poi coprire nuovamente e continuare a cuocere per altri 40 minuti.
Lasciare raffreddare il lombo, tagliarlo a fette sottili dopo aver tolto lo spago.
Servirlo con il sugo di cipolle ed il suo fondo di cottura.

Spuntature di maiale con patate

spuntature maiale foto

Il loro nome ufficiale è costine, ma non a Bologna, qui noi le chiamiamo spuntature o, in alcuni casi costolette.
Non è certamente un piatto raffinato e tanto meno dietetico,ma assai gustoso e, una volta tanto, si può anche accontentare la gola, tanto più che in cottura le spuntature perdono una parte del loro grasso. Inoltre, cosa da non sottovalutare, il loro prezzo è contenuto e, con l’aggiunta delle patate, possono diventare un pranzo completo.

Ingredienti per 4 persone:
1 Kg di spuntature di maiale
1 Kg di patate
4 cucchiai di olio evo (in alternativa olio di arachidi)
2 spicchi di aglio
salamoia bolognese (in alternativa sale, pepe, aghetti di rosmarino)

Esecuzione:
Lavare, asciugare, sbucciare e tagliare a tocchetti non troppo piccoli le patate, disporle in un unico strato in una teglia dai bordi alti rivestita di carta da forno, cospargerle con la salamoia ed irrorarle con l’olio. Aggiungere gli spicchi di aglio privati della pelle.
Insaporire anche le spuntature con la salamoia e disporle sopra le patate.
Infornare a 180° e cuocere per 30 – 40 minuti controllando che la carne non si abbrustolisca troppo.

Verdure miste in padella con crostini e fette di lombo

lombo verdure e crostini

 

Ingredienti per 4 persone:

1 cipolla rossa di circa 150 g
1 finocchio di 250 g
1 pomodoro maturo 100 g
200 g di borlotti lessati
5 cucchiai di olio evo
1 mazzetto di timo
1 foglia di alloro
2 fette di pane casereccio
1 cucchiaio di aceto di vino bianco
sale e pepe
8 fettine di lombo
salamoia bolognese
1 cucchiaio di olio evo

Esecuzione:

Pulire la cipolla, affettarla finemente, porla in una casseruola antiaderente e soffriggerla con 4 cucchiai di olio evo, la foglia di alloro ed un pizzico di sale. Versare il cucchiaio di aceto, lasciarlo evaporare.
Nel frattempo lavare e tagliare a piccoli spicchi il finocchio poi unirlo alla cipolla e cuocere per 10 minuti.
Lavare il pomodoro, privarlo dei semi e tagliarlo a filetti poi aggiungerlo alle verdure e proseguire la cottura per alcuni minuti. Versare anche i fagioli e lasciare insaporire il tutto aggiustando di sale e pepe.
Poco prima di spegnere cospargere con gli aghetti di timo.
Con il restante cucchiaio di olio evo spennellare il pane tagliato a cubetti di un paio di cm di lato, metterli in una padella antiaderente preventivamente riscaldata e farli abbrustolire leggermente girandoli da tutti i lati.
In una padella antiaderente versare il cucchiaio di olio evo poi aggiungere le fettine di lombo insaporite con un pizzico di salamoia bolognese e rosolarle.
Servire le verdure insieme ai cubetti di pane abbrustolito e al lombo.

 

Tagliatelle funghi e salsiccia

tagliatelle funghi e salsiccia

Ingredienti per 4 persone:

250 g di tagliatelle secche
1 salsiccia (circa 100 g)
1 piccola noce di burro
2 cucchiai di passata di pomodoro
125 ml di panna ai funghi
2 spicchi di aglio
1 bicchierino di brandy
250 g di funghi champignon surgelati
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
½ bicchierino di vino bianco secco
sale e pepe

Esecuzione:

Disporre in un tegame i funghi ancora surgelati con l’aglio e lasciare evaporare l’eventuale acqua che emettono. Aggiungere il prezzemolo tritato, bagnare con il vino e coprire. Salare, pepare e cuocere per una decina di minuti.
Eliminare lo spicchio di aglio.
In un altro tegame rosolare con una noce di burro la salsiccia tagliata a rondelle insieme all’aglio.
Aggiungere i funghi trifolati, bagnare con il brandy e lasciare evaporare a fuoco vivace e senza coperchio.
Versare la passata di pomodoro, aggiustare di sale e pepe, coprire e proseguire la cottura a fiamma bassa per 15 minuti circa.
Prima di condire le tagliatelle togliere lo spicchio di aglio, unire al sugo la panna ai funghi e mescolare.
Nel caso il sugo risultasse troppo liquido addensarlo aggiungendo un po’ di maizena.

Lonza di maiale con invidia belga

lonza invidia belga

Una pietanza di facile esecuzione e che richiede pochi ingredienti, ma gustosa perché il sapore leggermente amarognolo dell’invidia belga si sposa con la dolcezza dell’uvetta.

Ingredienti per 4 persone:

8 fette di lonza di maiale
3 cespi di invidia belga
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio abbondante di uvetta
2 cucchiai di vino bianco secco
8 cucchiai di olio evo
sale e pepe

Esecuzione:

Sfogliare, lavare e sgocciolare bene l’invidia poi tagliarla a listarelle sottili.
Lavare l’uvetta ed ammorbidirla nel vino bianco.
In una padella antiaderente scaldare 6 cucchiai di olio evo insieme allo spicchio di aglio (io l’ho infilato in uno stuzzicadenti per poterlo poi recuperare e togliere dato che ha lo stesso colore dell’invidia).
Aggiungere l’invidia, salare, pepare e saltarla a fuoco vivo per 5 minuti poi toglierla dalla padella. Senza ripulire il fondo aggiungere i 2 cucchiai restanti di olio evo e rosolare le fette di lonza. Versare sulla carne il vino e l’uvetta e sfumare.
Rimettere nella padella l’invidia, dopo aver eliminato l’aglio, aggiustare di sale e pepe e portare a cottura; occorreranno circa 10 minuti.
Servire la pietanza ben calda

 

 

Lombo di maiale al latte

lombo al latte

Ingredienti per 4 persone:

800 g di lombo di maiale
400 ml circa di latte
farina q.b.
2 spicchi di aglio
1 foglia di alloro
50 g di burro
sale, pepe
noce moscata

Esecuzione:

Legare con spago da cucina il pezzo di lombo per mantenerlo in forma durante la cottura, poi infarinarlo.
In un tegame mettere il burro, la foglia di alloro e la carne che deve essere rosolata rapidamente da tutte le parti.
Versare il latte
dopo averlo scaldato, profumare con la noce moscata, aggiungere gli spicchi di aglio spellati, salare e pepare.
Cuocere coperto, per un’ora abbondante
rigirando il lombo di tanto in tanto, il latte deve essere in gran parte assorbito.
Togliere la carne dal tegame
e lasciarla intiepidire per affettarla senza romperla. Cospargerla con un po’ di salsina che, se troppo densa, può essere allungata con un po’ di latte o burro e, se troppo liquida addensata con un po’ di burro e farina. Versare la restante salsa in una salsiera da presentare a parte. 

Se preparato con un giorno di anticipo ed intiepidito al momento di servirlo risulta migliore.

La mortandela della Val di Non

mortandela trentina

Trascorse le vacanze estive in Trentino, quale miglior souvenir da portare a casa se non la mortandela tipica della Val di Non?
Si tratta di un salume che, nonostante l’assonanza del nome, non ha nulla a che vedere con la più celebre e nota mortadella bolognese, sebbene anche la mortandela vanti un’antica origine.
Un tempo veniva prodotta in famiglia per conservare le parti meno nobili del maiale, ma ora riscoperta da alcuni macellai locali, se ne è ripresa la produzione ed è possibile trovarla in alcune macellerie.
L’aspetto è quello di una grossa polpetta schiacciata per comprimere bene la carne e far uscire l’eventuale aria e, una volta stagionata, la si può trovare o cosparsa di farina di grano saraceno o avvolta nella rete di maiale.
I Trentini la consumano fresca nella minestra di orzo o stagionata con patate, polenta, o affettata come antipasto.
Oltre a quella tradizionale ne esitono anche altre versioni: affumicata, cosparsa di erbe aromatiche o un misto di carni suine e bovine.
Io ho preferito acquistare quella preparata secondo la tradizione e l’ho servita in tavola come antipasto.

 

 

 

 

 

Cotolette veloci di lombo

lombo cotolette veloci 1

Ingredienti per 4 persone:
8 fettine di lombo di maiale
pan grattato q b
farina q b
4 cucchiai di olio evo
sale
foglioline di salvia per guarnire

Esecuzione:
Disporre il pan grattato in un piatto e in un altro la farina.
Dare una forma il più possibile regolare alle fettine di carne.
Passarle prima nella farina, poi nel pan grattato premendo bene per fare aderire l’impanatura alla carne.
In una padella antiaderente riscaldare l’olio evo e cuocere le fettine sino a doratura insieme a foglioline di salvia.
Porre le cotolette su carta assorbente per scolare l’unto in eccesso, salarle e disporle nei piatti guarnendole con la salvia resa croccante dalla cottura in padella.

Arrosto di maiale all’arancia

Questa ricetta, facile e gustosa, l’ho tratta da “Agenda casa 2017” di Suor Germana.
Sapendo che mi piace, ogni anno, in occasione del Natale mi viene regalata, ma non la uso, mi limito a leggerla, a copiare le ricette di mio gusto poi la ripongo insieme agli innumerevoli libri ed opuscoli di cucina che riempiono la libreria.
La preparazione è abbastanza semplice e la pietanza risulta leggera perché vi è pochissimo grasso.
L’originale prevede l’utilizzo di aceto di mele che, non avendolo, ho sostituito con quello di vino e, data l’esigua quantità, credo che il risultato sia il medesimo.

Lombo arancia

Ingredienti per 4 persone:
800 g di lonza
1 bicchiere di succo di arancia
1 cucchiaino di aceto di vino
3 cucchiai di olio evo
timo, alloro 2 foglie
sale e pepe

Esecuzione:
Strofinare la carne con sale e pepe e farla rosolare in 3 cucchiai di olio evo fino a quando non sarà colorita.
Aggiungere un rametto di timo fresco o un pizzico abbondante di quello essiccato, 2 foglie di alloro secco e il succo di arancia mescolato all’aceto.
Raggiunta l’ebollizione chiudere con il coperchio e lasciare bollire piano per circa 2 ore.
La carne di maiale esige una lunga cottura ed il sugo deve restringersi.
Servire l’arrosto affettato con la salsa d’arancia che lega molto bene con il maiale.

Nota: a fine cottura la salsa era ancora molto liquida quindi, tolta la carne, l’ho addensata aggiungendo un po’ di maizena.

 

Bocconcini di maiale alle mele

Bocconcini maiale

Ingredienti per 4 persone:
600 g di filetto di maiale
fettine di pancetta
2 mele Gala
1 spicchio di aglio
½ bicchiere di vino bianco
3 cucchiai di olio evo
20 g di burro
sale e pepe

Esecuzione:
Tagliare il filetto di maiale in modo da ottenere delle rondelle di 3, 4 cm di spessore.
Avvolgere ciascun bocconcino con una fettina di pancetta e farli rosolare in una padella antiaderente con 3 cucchiai di olio evo e lo spicchio di aglio.
Lavare ed asciugare le mele, tagliarle a fettine di ½ cm di spessore senza sbucciarle.
In una seconda padella fare rosolare nel burro le fettine poi unirle alla carne dopo aver tolto lo spicchio di aglio.
Irrorare il tutto con il vino bianco intiepidito, salare, pepare, incoperchiare e cuocere per 10 minuti.
Servire i bocconcini ben caldi accompagnati dagli spicchi di mele.