Castagnaccio toscano

Questa ricetta è tratta dal libro di Beppe Bigazzi “Osti custodi”.
Di questo dolce ve ne sono innumerevoli versioni e io stessa ne conosco parecchie, però, conoscendo la fama dell’autore e la sua continua ricerca del “buono” e del “genuino”, ho voluto provarla.
Si tratta della versione ricca, della festa; in Toscana esiste anche una ricetta “povera”, comune a molte regioni italiane, i cui unici ingredienti sono farina, acqua, sale, un po’ di olio e rosmarino.

castagnaccio toscano foto

Ingredienti:
300 g di farina di castagne macinata a pietra
40 g di pinoli
40 g di noci (9/10)
70 g di uvetta
rosmarino
olio extravergine di oliva
1 pizzico di sale
acqua (400/450 ml)

Esecuzione:
Setacciare la farina e impastarla con l’acqua in una zuppiera. Aggiungere quindi l’olio extra vergine di oliva (io 1 cucchiaio), il sale e l’uvetta precedentemente fatta rinvenire nell’acqua tiepida. Amalgamare il tutto avendo cura di non formare grumi.
Ungere con un filo di olio una teglia da forno (ho usato una con cerchio apribile) versare l’impasto e distribuire sulla superficie le noci sgusciate e divise in 4; aggiungere anche i pinoli e gli aghi di rosmarino, facendo attenzione che l’uvetta sia ben ricoperta dall’impasto.
Passare un filo di olio, infornare a 180°C e far cuocere per mezz’ora.
Il castagnaccio è pronto quando la superficie diventa screpolata.
Gustarlo tiepido. (noi preferiamo gustarlo freddo)

Margherita con farina di castagne e uvetta

margherita castagne foto

Quando lo stampo fa la differenza; infatti questo dolce ha di particolare solo la forma, per il resto l’ho preparato con ingredienti che avevo in dispensa e che voglio utilizzare prima dell’arrivo del caldo estivo.

Ingredienti per 10 persone:

150 g di farina di castagne
100 g di farina0
80 g di zucchero integrale di barbabietola
70 g di olio di semi di mais
3 uova
50 g di uvetta
1 bustina di lievito per dolci
½ bicchierino da caffè di Rum
1 pizzico di sale
1 stampo in silicone a forma di margherita

Esecuzione:
Lavare in acqua l’uvetta, scolarla e metterla in ammollo nel Rum per almeno 10 minuti.
Setacciare le due farine insieme al lievito per evitare che quella di castagne si raggrumi durante l’utilizzo e per togliere gli eventuali frammenti di castagne.
In una capiente ciotola montare le uova con lo zucchero ed il pizzico di sale poi, sempre montando, aggiungere a filo l’olio di semi di mais.
Scolare l’uvetta dal Rum e versare il liquore nel composto di uova, poi aggiungere le polveri e amalgamare il tutto con una spatola di silicone aggiungendo, se risultasse troppo duro un po’ di latte od acqua sino ad ottenere una consistenza cremosa.
Da ultimo incorporare l’uvetta.
Con l’aiuto di un cucchiaio versare il composto nello stampo livellandolo accuratamente.
Infornare a 170° per 30/40 minuti.

Ciambella con farina di castagne e noci

ciambella foto

La farina di castagne, detta anche farina dolce, è un alimento calorico, ma facilmente digeribile e soprattutto sano perché nella coltivazione dei castagni non viene fatto alcun trattamento chimico.
Le castagne, considerate un tempo il cibo dei poveri, ora sono diventate di difficile reperibilità e spesso sotto tale denominazione vengono venduti dei piccoli marroni.
La farina si presta a numerose preparazioni e in pasticceria, grazie al sapore dolce, permette di ridurre la quantità di zucchero.
Questa ciambella, dall’aspetto apparentemente rustico, è in realtà molto soffice.

Ingredienti:

125 g di farina di castagne
125 g di Manitoba
60 g di zucchero semolato (100 g volendola più dolce)
70 g di olio di semi di mais
3 uova
10 noci
1 bustina di lievito per dolci
½ bicchierino di brandy
1 pizzico di sale
latte o acqua se occorre

Esecuzione:

Schiacciare le noci e tritarle grossolanamente.
Setacciare le due farine insieme al lievito; questa operazione è necessaria perché la farina di castagne tende a raggrumarsi.
In una capiente ciotola montare le uova con lo zucchero sino a renderle spumose, poi, sempre con le fruste in movimento aggiungere l’olio a filo e il pizzico di sale.
Versare il brandy, aggiungere le farine e mescolare con una spatola di silicone sino ad ottenere un composto ben amalgamato e di consistenza cremosa. Se risulta troppo duro aggiungere un po’ di acqua o latte.
Da ultimo incorporare le noci.
Rivestire una teglia da ciambella di carta forno o, in alternativa usare uno staccante, versare il composto livellandolo bene ed infornare a 180° per circa 30 minuti.
Controllare la cottura con uno stecchino perché, a seconda del forno, potrebbe occorrere più tempo.