Love cookies

Quando mi reco all’Ipermercato per la spesa, se ho un po’ di tempo, mi piace percorrere le corsie dei casalinghi e, purtroppo, trovo spesso qualche oggetto per la cucina da portare a casa anche se, ormai, ne ho una quantità esorbitante.
L’ultimo acquisto è uno stampo in silicone con supporto in plastica per biscotti che ho voluto subito mettere all’opera.
Il risultato mi ha solo parzialmente soddisfatta perché, pur stampando bene la scritta, non taglia sino in fondo la pasta e, non avendo un coppa-pasta della giusta misura, ho dovuto arrangiarmi con un bicchiere.
Il risultato sono dei cookies non proprio perfetti, ma gustosi poiché ho utilizzato un impasto già collaudato.

love cookies foto

Ingredienti per 25/30 biscotti:
400 g di farina
160 g di zucchero semolato
80 g di burro
2 uova medie
4 g di lievito non vanigliato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale

Esecuzione:
Nella planetaria montare il burro morbido con lo zucchero utilizzando la frusta K, poi aggiungere le uova una alla volta, il sale e l’estratto di vaniglia.
Aggiungere la farina setacciata con il lievito e fare funzionare sino ad ottenere un impasto liscio, ben amalgamato, morbido ma abbastanza consistente da poter essere steso con il mattarello ad uno spessore di 4/5 mm.
Con l’apposito stampo ritagliare i biscotti e porli sulla placca da forno rivestita di carta.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15/20 minuti sino a quando il bordo comincia a colorirsi.
Se conservati in un barattolo restano fragranti anche una settimana, sempre che non spariscano prima.

Biscottoni al miele millefiori e zucchero di canna

Si presentano con un aspetto abbastanza rustico e sono adatti ad una prima colazione.
Cotti, assumono una colorazione ambrata grazie allo zucchero grezzo di canna. Il bicarbonato, non indispensabile, è stato aggiunto per migliorare la lievitazione dei biscotti in fase di cottura.

biscottoni miele e zucchero canna foto

Ingredienti per 30 biscotti:
500 g di farina 0
150 g di zucchero grezzo di canna
80 g di olio di semi di mais
2 uova medie
2 cucchiai abbondanti di miele millefiori o altro a piacere
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale

Esecuzione:
In una ciotola capiente, con l’ausilio delle fruste elettriche, montare le uova intere con lo zucchero ed il pizzico di sale.
Aggiungere l’olio, montando ancora per un minuto, poi il miele.
Versare la farina preventivamente setacciata con il lievito ed il bicarbonato e amalgamare il tutto utilizzando una spatola di silicone sino ad ottenere un impasto omogeneo e abbastanza consistente da poter modellare i biscotti.
Formare tante palline poco più grandi di una noce e deporle in una teglia rivestita di carta forno mantenendole distanziate perché, cuocendo, si appiattiscono.
Cuocere a 180° per 15/20 minuti, estrarre i biscotti dal forno quando sono ancora un po’ teneri ed aspettare che si intiepidiscano prima di deporli su una gratella da dolci.

Tondini al bicarbonato – Ciambelline facili e veloci

tondini al bicarbonato foto

Ingredienti per circa 40 ciambelline:
500 g di farina 0
200 g di zucchero semolato
1 uovo e 1 tuorlo
70 g di burro ammorbidito
1 pizzico di sale
10 g di bicarbonato alimentare
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di buccia di arancia essiccata e polverizzata
latte q.b.

Esecuzione:
Setacciare la farina con il bicarbonato poi inserire nella planetaria tutti gli ingredienti ad eccezione del sale che va aggiunto quando l’impasto inizia a prendere consistenza.
Impastare velocemente con la frusta a foglia aggiungendo il latte necessario ad ottenere una pasta abbastanza consistente da essere lavorata a mano.
Estrarla e lavorarla un po’ con le mani, formare una palla e farla riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo riprenderla, staccarne dei pezzetti con cui fare dei cilindretti da chiudere a ciambella.
Disporre le ciambelline su una teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 12/15 minuti sino a quando non appaiono dorate.
Devono uscire dal forno ancora un po’ tenere perché induriscono nel raffreddarsi.

I chicchi di caffè

Ignoro chi abbia creato questa ricetta perché in internet ve ne sono varie versioni, tutte simili e per la maggior parte “originali”. Io mi sono limitata a prenderne una, provarla, modificarla alcune volte sino ad ottenere un risultato di mio gradimento.
Richiede un po’ di tempo e pazienza, ma è facile da farsi ed il successo è assicurato: ogni volta che l’ho proposta, è sempre stata apprezzata.
La quantità di burro è notevole, ma, una volta cotti, i biscottini sono friabili e non unti, si conservano a lungo, se ben chiusi, e sono piacevoli da gustare a fine pasto.
Un’idea carina è, se si hanno ospiti, farne trovare alcuni la mattina nel vassoio della prima colazione.

chicchi caffè foto

Ingredienti per circa 60 biscotti:
460 g di farina 00
240 g di zucchero semolato
40 g di cacao amaro
260 g di burro ammorbidito
40 ml di caffè liquido freddo
10 g di polvere di caffè

Esecuzione:
Montare a crema lo zucchero e il burro, ammorbidito a temperatura ambiente, servendosi delle fruste elettriche e, sempre frullando, aggiungere il caffè liquido freddo e quello in polvere.
Setacciare la farina insieme al cacao amaro, miscelare bene poi unire le polveri al composto.
Mescolare con una spatola di silicone, versare il tutto su una spianatoia possibilmente di silicone e, dopo aver indossato guanti idonei al contatto con alimenti per evitare di macchiare le mani, lavorare un po’ l’impasto sino ad ottenere un panetto liscio e compatto.
Avvolgerlo in pellicola e porlo in frigorifero per almeno 60 minuti per indurirlo.
Prelevato dal frigorifero dividerlo in pezzetti di 15 grammi l’uno, poi con le mani formare delle palline ovali leggermente schiacciate  per simulare i chicchi di caffè.
Con un taglierino, o un coltello appuntito, praticare su un lato un’incisione ad esse, poi disporli su una teglia e metterli in freezer per una decina di minuti per indurirli ed evitare che si sformino durante la cottura.
Scaldare il forno a 170/180° ed infornare i biscotti per 20 minuti.
Vanno estratti dal forno ancora morbidi perché induriscono raffreddandosi.

 

 

Rustici ma buoni – Biscotti alle arachidi

biscotti rustici arachidi foto

Parafrasando biscotti assai più celebri, ho dato questo nome ai miei perché hanno un aspetto decisamente rustico, però sono risultati gustosi e prevedo una breve durata.
Sono facilissimi da preparare e richiedono poco tempo.
Con queste dosi ne vengono 25/30, dipende dalla grandezza.

Ingredienti:

80 g arachidi tostate
250 farina 0
100 g zucchero grezzo barbabietola
80 g di latte
60 g olio di semi di arachidi
1 cucchiaino di lievito per dolci
40 g di gocce di cioccolato
1 pizzico di sale

Esecuzione:

Pesare le gocce di cioccolato e metterle in freezer per almeno 10 minuti.
Tritare grossolanamente le arachidi tenendone da parte un po’ per guarnire i biscotti.
Setacciare la farina con il lievito poi versarla in una capiente ciotola insieme allo zucchero grezzo di barbabietola.
Miscelare bene poi aggiungere il pizzico di sale, l’olio di semi di arachidi e il latte, mescolando con una spatola di silicone, sino ad ottenere un impasto sodo ed omogeneo.
Aggiungere le arachidi tritate e le gocce di cioccolato. Se l’impasto risultasse troppo duro aggiungere un po’ di latte.
Con l’ausilio di un cucchiaio prelevare delle palline di impasto della grandezza di una noce, rigirarle tra le mani come a formare una polpetta poi appiattirle all’altezza di un dito e guarnirle con le mezze arachidi tenute da parte.
Disporre i biscotti su una teglia rivestita di carta forno e cuocere a 180° per 20 minuti.
Devono uscire dal forno ancora un po’ teneri perché induriscono raffreddandosi.